Farine tipiche del Lago di Garda
  • News

    • La nostra farina diventa De.C.o

      La «farina tipica del Garda» è il primo prodotto ad accedere al registro De.C.o  – Denominazioni Comunali d’origine – del…

    • Il corriere della sera dice di noi…

      Vi invitiamo a leggere un recente articolo del Corriere della Sera di Brescia in cui Carlos Mac Adden racconta la…

Tipica farina per polenta

Confeizone da 1kg di farina per polentaIn Bedizzole, presso l’antico mulino, maciniamo a pietra il migliore granoturco vitreo selezionato ricavandone la nostra pregiata farina per polenta.

La cooperativa “Farine tipiche del lago di Garda” produce principalmente farina per polenta. Dal 2009, presso il Mulino di Bedizzole, maciniamo a pietra granella di mais integrale selezionato nel rispetto della radicata tradizione molitoria bresciana. La farina ottenuta è prodotta con granoturco di frattura vitrea, cioè contenente meno amido e più proteine rispetto alle varietà comunemente utilizzate in campo zootecnico. La maggiore vitrosità rende la materia prima particolarmente vocata alla produzione di granelle di alta qualità, con cui si realizzano farine ottime per essere trasformate in fumanti polente.

La tipica vitrosità di alcune varietà di mais impiegate, necessaria per la realizzazione di farina per polenta di alta qualità, viene inoltre mantenuta ed incrementata dalle tecniche di coltivazione adottate; è quindi escluso ogni intervento molecolare di modificazione genetica. Le varietà di mais seminate dai soci della cooperative sono acquisite in parte dalla ricerca pubblica ed in parte tramite un’attenta e appassionata ricerca dei mais locali; spesso si seminano, per provarli, pochi grani tipici di antiche coltivazioni salvaguardate e tramandate dagli agricoltori autoctoni.

La coltivazione adottata non prevede l’utilizzo di acqua di irrigazione, scelta legata anche all’obiettivo di recuperare terre marginali del comprensorio; si utilizzano operazioni di semina e tecniche agronomiche a basso impatto ambientale, come l’uso molto ridotto di elementi fertilizzanti. Tutto questo è possibile anche e soprattutto grazie all’opera degli agricoltori soci della cooperativa, che già alcuni anni prima della sua costituzione svolgevano un interessante lavoro di recupero e di messa a coltura di varietà di mais vitree, in gran parte abbandonate. Tutti i campi coltivati sono sulle colline moreniche del Lago di Garda, in asciutta, in un areale, che, grazie al microclima del lago, contribuisce a dare particolari qualità al granoturco.